Apr 30 2009

Noi si fa pratica cosi’…

Facciamo pratica come possiamo… 😀

Carseat training

Carseat training

Diaper change training

Diaper change training


Apr 29 2009

Obesita’

Qualche tempo fa mi trovavo in un ospedale in zona. Mentre aspettavo, curiosavo nelle varie bacheche appese al muro nel corridoio. A quanto pare, in California, se in una qualunque azienda o attivita’ lavorativa capita un qualunque incidente, un ispettore deve controllare come e perche’ l’incidente sia capitato e il resoconto va poi pubblicamente affisso in modo che tutti quanti possano prenderne atto, questo anche se l’incidente si rivela poi essere un non-incidente, ovvero niente di grave.  Trasparenza, un ottima cosa.

Sono li che curioso i vari fogli appesi e vedo questo rapporto per un non-incidente capitato in ospedale, dove la “vittima” e’ un infermiere. Leggo, leggo bene… Eh si,c’e’ proprio scritto cosi’…

 

Turning a patient

Turning a patient

 

Ingrandimento per i poveri di visus:

TurningPatient2

 

Pare che un infermiere si sia fatto male tentando di girare nel letto un paziente obeso…
Ok, magari non si dovrebbe, ma a me sta cosa ha fatto ridere… E rido ancora adesso rivedendola…

Ma quanto cacchio pesava?


Apr 29 2009

Polluzione? Si, di notte…

Dite a quelli di Repubblica che polluzione non ha esattamente lo  stesso significato del termine inglese pollution…

polluzione

[via TBuraku]

Apr 27 2009

Facebook for dummies

Ebbene si… Non ci volevo credere ma c’e’ anche quello nella celebre collana gialla.

L’altro giorno ero in coda per il mio caffe’ quando non ho potuto non notare il libro che il tipo davanti a me aveva per le mani:

 

Facebook for dummies

Facebook for dummies

 

Ingrandimento per crederci davvero:

ForDummies2

Ma bisogna essere davvero tanto dummies per comprare un libro cosi’ in Silicon Valley!


Apr 25 2009

25 aprile

25 Aprile

25 Aprile 1945

 

Il 25 aprile 1945 i partigiani liberano Milano dall’occupazione dei nazisti e dai fascisti. Anche la popolazione civile insorge e vaste zone dell’Italia settentrionale – e molte città – vengono liberate prima dell’arrivo delle truppe anglo-americane che, dopo aver superato l’ultimo ostacolo della Linea Gotica in Toscana, incalzano le truppe tedesche in ritirata nella pianura Padana. In Europa, intanto, l’Armata Rossa sovietica dilaga in territorio tedesco e giunge alle porte di Berlino mentre gli anglo-americani, dopo lo sbarco in Normandia, avanzano attraverso il Belgio; Hitler, di fronte alla disfatta, si suicida nel suo bunker. Più di cinque anni dopo l’invasione tedesca della Polonia, dunque, la guerra mondiale giunge al suo epilogo (il Giappone invece si arrenderà solo in settembre, dopo lo sgancio di due bombe atomiche da parte degli americani).

In Italia, l’ultimo inverno di guerra è terribile. Gli Alleati sono bloccati sulla Linea Gotica, che taglia la penisola da est ad ovest all’altezza della Toscana, mentre le atrocità dei nazisti ai danni della popolazione civile si moltiplicano. Solo all’inizio della primavera il generale Alexander lancia l’offensiva finale: il 21 aprile gli anglo-americani entrano a Bologna e si aprono definitivamente la strada verso la valle del Po. Le bande partigiane, contemporaneamente, attaccano le città ancora occupate, dove la popolazione civile insorge contro i nazisti e i fascisti. Entro il 25 aprile i centri maggiori (Milano, Bologna, Genova, Venezia) vengono liberati, alcuni giorni prima dell’arrivo delle truppe alleate.

L’ultimo atto del fascismo è il tentativo di fuga prima e la fucilazione poi di Benito Mussolini. All’inizio dell’insurrezione di Milano il dittatore è ancora in città e, di fronte al precipitare degli eventi, tenta di concordare col Comitato di liberazione nazionale una resa onorevole. I dirigenti del Cln-Ai però sono irremovibili nel pretendere la resa senza condizioni. Mussolini allora decide la fuga, travestito da soldato tedesco e sotto la scorta delle SS, verso la Svizzera (col progetto di riparare poi in Spagna, ancora governata dal generale Franco). Giunto nei pressi della frontiera, però, a causa delle difficoltà di superare il confine, il gruppo si unisce a un distaccamento tedesco in ritirata. A Dongo il dittatore viene riconosciuto e catturato da un gruppo di partigiani.

La ricostruzione dettagliata delle ultime ore di vita del duce dopo la cattura e le circostanze della sua esecuzione sono tutt’oggi al centro di un fitto dibattito storiografico e ancora non è stata fatta piena luce su molti dettagli. Secondo la versione ufficiale egli viene subito fucilato per ordine del Cln-Ai, insieme all’amante Claretta Petacci che lo ha seguito nella fuga. Il 29 aprile i loro corpi vengono esposti, insieme a quelli di altri gerarchi, in Piazzale Loreto a Milano, appesi a testa in giù alla tettoia di un distributore di benzina (nello stesso luogo dove in precedenza erano stati ammucchiati i cadaveri di 15 partigiani).

Nei giorni seguenti si verificano varie esecuzioni sommarie e si consumano molte vendette contro “repubblichini” e collaborazionisti, ritenuti autori o complici delle violenze commesse negli anni dell’occupazione. Si conclude così, con questo tragico epilogo, un periodo caratterizzato da venti anni di dittatura fascista e da cinque anni di guerra.

(Testo tratto da http://www.ereiser.org/blog_view_11_25-Aprile—Festa-della-Liberazione.html)

Apr 24 2009

Servizio traduzioni

Email recentemente ricevuta:

Faciamo le traduzioni di vari testi in 17 lingue.

sotto colist-translator potete inserire il testo desiderato, calcolare online un preventivo (il prezzo viene mostrato subito) e inviarci.

Nostri taduttori sono soltanto di madrelingua. Così una traduzione perfetta è garantita.

Veloce – professionale – conveniente!
Qui arrivate all’area delle traduzioni = colist-translator

Ok, non ho bisogno di tradurre nulla al momento ma, se anche solo per caso avessi avuto bisogno di traduzioni, con una mail come questa davvero pensate che io venga a servirmi da voi?


Apr 23 2009

E stavolta sono le zucchine

Dopo le “Italian Eggplant” made in Mexico, sono arrivate anche le zucchine!

 

Product of Mexico

Product of Mexico


Apr 21 2009

Sembra di essere in Italia…

Oggi, mentre mi gustavo il pranzo, sfogliavo un giornale locale.

Non ho potuto fare a meno di notare come gli Stati Uniti stiano diventando come l’Italia, imitando purtroppo le cose che non andrebbero imitate:

IllegalCabs

 

SmogCheat

Tassisti abusivi e smog check falsificati… Sembra di essere a Milano! Che gioia!


Apr 7 2009

Giornalisti o giornalai?

Che poi era il nome di un mio vecchio blog, che fu chiuso tempo fa per non incorrere in inutili stupide denuncie, visto che ne dicevo di ogni, con tanto di nomi e cognomi, ai vari “giornalisti”, tra virgolette, perche’ forse, e sottolineo il forse, potrebbero a malapena fare i giornalai.

Pero’ non mi sbagliavo e, purtroppo, oggi ho avuto un altra riprova.

Vergogna.

http://rectoverso.tumblr.com/post/93428201/adapazari-a-nuttata